Cistite e infezioni vaginali a ripetizione. La soluzione naturale

Cistite-rimedi-naturaliCome trattare naturalmente la cistite e le infezioni vaginali. La flora vaginale ha un’importanza fondamentale, e si può equilibrare e proteggere facilmente.

Troppo spesso le donne soffrono nella loro sfera intima e molte volte si confrontano con infezioni urinarie, micosi vaginali o sintomi di uno squilibrio locale, problemi che tornano ciclicamente e sembrano senza via d’uscita.

Ma qualche piccolo accorgimento può aiutare a risolvere il problema e garantire in contemporanea una migliore salute riproduttiva.

Come? Lavorando sulle cause e lo stile di vita, in particolare sul microclima locale, così delicato e complesso, e messo a rischio dalla nostra vita moderna. Vediamo di seguito qualche piccolo consiglio per l’igiene globale dell’organismo:

1. Abbiamo bisogno di respirare, anche da giù. Quindi via gli indumenti intimi che non siano di puro cotone, i pantaloni troppo stretti e le stoffe sintetiche che ci irritano. Per essere in salute anche la vagina ha bisogno di respirare: voi con un sacco di plastica sulla bocca ci riuscireste?

2. Le nostre parti intime sono pulite. Non hanno quindi bisogno di essere insaponate con prodotti vari, l’acqua basta. I detergenti, anche intimi, alterano la flora e quindi favoriscono le recidive. E soprattutto, la vagina ha già un suo “dispositivo” di auto-pulizia; la pulizia interna è quindi da evitare assolutamente tranne se indicata come cura dal vostro ginecologo.

3. Mai trattenere la pipì. “I bagni fuori sono sporchi”, “Ho fretta non ho tempo”, etc. sono tutte scuse, poi paga la nostra vescica. Svuotarla spesso e bere a sufficienza elimina i microbi.

4. La qualità della flora vaginale dipende da quella intestinale. Prendere gli antibiotici ammazza tutti i batteri, quelli buoni come quelli cattivi. L’unico piccolo problema è che dei nostri batteri ne abbiamo bisogno e di una flora batterica in salute ancora di più! La prima cosa da fare è quindi eliminare totalmente lo zucchero raffinato (ovvero bianco) in quanto nutre la candida e, se possibile, gli altri cibi raffinati (in particolare le farine bianche). Si può poi dare un aiutino alla nostra flora preparando cibi fermentati probiotici. Per agire a lungo termine, è più utile dei trattamenti unicamente locali.

5. Stiamo attente agli assorbenti che usiamo. Quelli interni alterano completamente la flora vaginale, assorbendo tutti i liquidi oltre al flusso mestruale e rilasciando agenti sbiancanti e sostanze inquinanti nella zona più intima del nostro corpo. Quelli esterni creano lo stesso problema degli indumenti sintetici: non lasciano respirare. Da privilegiare quindi alternative più rispettose (e ce ne sono diverse). Stesso discorso per i proteggi-slip: privilegiamo invece il concetto proteggo-le-mie-parti intime-piuttosto. Che tanto gli slip si riescono a lavare tranquillamente.

6. Avere delle perdite bianche o trasparenti è normale. Più precisamente, si chiama muco cervicale e ci dà delle indicazioni preziose sul momento del nostro ciclo nel quale ci troviamo. Quindi c’è da preoccuparsi solo se sono maleodoranti o se si percepisce bruciore o prurito.

7. Exit la pillola anticoncezionale. Perché altera la flora intestinale e anche quella vaginale, creando spesso secchezza. E come abbiamo appena visto queste due sono importanti e vanno tutelate. La vostra salute vi ringrazierà, il vostro desiderio pure. E anche qui dei metodi alternativi validi, sicuri e rispettosi esistono (come il metodo sintotermico per esempio).

8. Godiamocela. Muoviamoci, danziamo, insomma gioiamo dell’avere un bel corpo in salute, della bellezza dell’essere donne e del camminare su questa terra!

 

Fonte

I commenti sono chiusi.